Creazione MVP

5

Pagine di approfondimento

28

Checkbox da completare

7

Contributors per questa pagina

5

Pagine

28

Checkbox

Introduzione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

15 m

Capire cos'è un MVP

L’MVP è forse uno dei concetti chiave di qualunque startup. Ora che la soluzione è stata validata in teoria, bisogna validarla in pratica partendo da un Minimum Viable Product: il prodotto più semplice, rapido ed economico da costruire per validare il Lean Model Canvas.

15 m

Logo MVP
Come puoi immaginare, non è il momento di perdere tempo sulla scelta del logo. Se non hai già un’idea semplicissima da realizzare, per ora usa il font e la palette che hai scelto per produrlo in tre versioni:
  • solo logo: inserisci la/le lettere iniziali del tuo progetto su un cerchio o quadrato colorato, con sufficiente contrasto
  • affiancato: aggiungi a sinistra del logo il nome del progetto usando lo stesso font, centrati in verticale
  • impilato: in questa versione il logo è sopra e il nome sotto, centrati in orizzontale

5 m

Rivedere il Lean Model Canvas

Ricordati che questa è una fotografia del tuo business, quindi tienila bene a mente mentre esegui i prossimi passaggi.

Se sei già al pivot, è già il momento di pensare a come migliorarlo in base ai dati raccolti fin’ora.

Aprilo su Miro

5 m

Definire almeno 3 ipotesi principali

Queste ipotesi devono essere specifiche per la coppia soluzione – lean model canvas su cui si sta facendo la validazione.

Le ipotesi principali sono delle ipotesi su cui si basa la coppia soluzione – lean model canvas e che se invalidate, invalidano l’intero business. Un altro modo di dirlo è che sono le fondamenta su cui si basa il lean model canvas. Se sono vere sta in piedi, altrimenti crolla.

Es. riusciremo a mantenere limitati i costi, i founder faranno donazioni per sostenere le nostre spese, gli incubatori sono interessati a contribuire.

Scrivile su Miro

20 m

Definire un criterio di successo
Per ciascuna ipotesi va scelto un criterio di successo, da inserire nel Lean Validation Canvas.
  • Le richieste di funzionalità che ci arrivano sono per lo più implementabili con plugin wordpress o piccoli interventi custom 
  • Solo il 20% naviga le pagine senza cliccare i check
  • Il 30% dei founder accetta di offrirci un caffè entro la terza richiesta di donazione
  • Il 40% degli incubatori interessati si dimostra disponibile a darci feedback e contribuire a migliorare la checklist

Scrivilo su Miro

?

Scegliere i canali

Ne abbiamo già parlato quando abbiamo fatto il Lean e Business Model Canvas, ora è il momento di riprenderli, modificarli se è il caso e scegliere su quali canali intendiamo promuoverci.

Cercali su Miro

Pronto a validare?

Prima di proseguire dovresti avere:

  • delle ipotesi principali da testare
  • dei canali con cui testarle
  • un criterio di successo

1 week

Wireframe MVP

Il Wireframe è essenzialmente la struttura dei contenuti del sito o dell’app. Non usa colori, non usa grafica, solo forme, testi, dimensioni e indicazioni di massima su come comporre il puzzle.

Qui renderemo chiaro:

  • quali sono le funzionalità
  • quali sono le priorità di ciascun elemento
  • come vengono visualizzati gli elementi

15 m

Mockup MVP
Il Mockup è l’evoluzione dei Wireframe che quindi include gli elementi più di dettaglio, dai colori ai materiali, i font, le grafiche e quella che chiamiamo interfaccia.

?

Pagine Social

Se non hai già usato i social nel pretotipo, è il momento di creare almeno una pagina Facebook, e se serve sul social più importante per il tuo target. 

Per ora teniamo ancora i post al minimo indispensabile, ma in quei pochi post cerchiamo di trasmettere al meglio il nostro messaggio, il nostro posizionamento e la nostra UVP.

?

Update sito web

Ora abbiamo tutto quello che ci serve per creare il nostro sito, dalla comunicazione, ai wireframe, all’interfaccia utente. 

Usiamo l’Elevator Pitch che abbiamo creato per riportare le stesse informazioni nella home e posizioniamoci in modo unico puntando sui nostri punti di forza, senza mentire.

 

15 m

Nocode MVP

Non serve più essere sviluppatori per fare siti web funzionali o applicazioni native. Esistono diversi strumenti di Nocode che puoi utilizzare per risparmiare tempo in questa fase, anche se hai le competenze di sviluppo nel team.

Importante: non devono per forza essere gli stessi del prodotto finale, piuttosto conta che siano semplici e rapidi da usare, con una learning curve minima.

All’inizio potrebbe non servirvi un’app e bastarvo un sito. O se proprio serve un’app potete farla in No Code.

 

Nel caso di prodotti fisici, puoi iniziare a mostrarlo anche prima di averlo in mano. Usa dei rendering 3D o delle animazioni che diano il maggior senso di concretezza e di utilizzo al cliente finale.

 

Creato il tuo MVP?

Prima di proseguire dovresti avere:

  • un logo
  • un lean model canvas
  • un sito web aggiornato
  • una pagina social 3-6 post
  • un MVP alla sua prima versione

?

Chiedere un feedback alla community

Condividi il tuo MVP con la community per raccogliere feedback e perfezionarlo prima di mandarlo all’esterno

1 week

Condividere con i tuoi early adopters

Hanno risposto ai sondaggi, hanno fatto le interviste, tienili aggiornati e scopri se pagherebbero per il tuo prodotto, se lo usano e se hanno dei suggerimenti utili.

?

Uscire dall'edificio

Continuiamo ad ampliare la platea di clienti partecipando ad eventi e incontrando le persone che vi interessano.

Per fare testing più estesi è il momento di utilizzare i canali da voi selezionati. Può funzionare bene anche l’advertising, ma chiaramente richiederà un budget iniziale.

1 week

Analizzare feedback

Come già detto l’MVP è parte della fase di validazione, quindi bisogna analizzare l’utilizzo e i feedback ricevuti da tutti, insieme ai suggerimenti e alle idee raccolte. Questo andrà fatto alla fine di ogni processo di iterazione 

Validato il Lean Model Canvas?

Ti ricordiamo che per validare il Lean Model Canvas dovrai validare tutte le ipotesi principali attraverso l’MVP.

Prima di proseguire dovresti quindi avere:

  • un MVP in una versione successiva alla prima
  • un Lean Model Canvas validato

 

Importante: non demoralizzarti se non hai ancora validato il Lean Model Canvas, è una buona notizia. Ogni ipotesi scartata è un passo verso la giusta direzione. La validazione può fallire anche 5 o 10 volte, ma per fortuna richiede poco tempo.

Se non hai validato il Lean Model Canvas è il momento di fare un Pivot, ovvero un cambio di strategia, che in questo caso significa tornare al terzo step e rivedere il Lean Model Canvas. 

1 week

50% funzionalità

Ora che hai validato il business model, continua a iterare sui dettagli del prodotto validando gli aspetti principali del design per migliorare il tuo MVP arrivando al 50% delle funzionalità rispetto a quelle desiderate. E’ probabile che iterazione dopo iterazione tu ti stia già avvicinando a qu

Proseguendo inizierai a costruire la traction di cui hai bisogno per il Fundrasing.

Fundraising

Cosa vuoi dirci?