Creazione Modelli Chiave

23

Checkbox da completare

0

Pagine di approfondimento

7

Contributors per questa pagina

23

Checkbox

7

Contributor

Introduzione

Per fare startup in modo efficace bisogna capire bene cosa si sta facendo, e per avere una visione chiara della vostra startup i modelli qui presenti sono letteralmente essenziali.

Come sempre manteniamo un approccio flessibile anche qui ma ricordiamoci che saranno utili anche per le fasi successive.

Autori
[publishpress_authors_box layout="ppma_boxes_7132"]

Lean Model Canvas

Cos'è il Lean Model Canvas?

Il Lean Model Canvas (diverso dal Lean Validation Canvas) è la versione aggiornata del Business Model Canvas adattato alle startup ed equivale ad una fotografia della startup in quanto elenca tutti gli aspetti principali che la caratterizzano. 

È composto da 9 riquadri che rappresentano tutti gli aspetti fondamentali che servono per capire il tuo business, utili quindi sia per i founder che per potenziali investitori. 

Lean Model Canvas SC

15 m

Scarica il LMC

Scarica il Lean Model Canvas e incollalo su Miro per compilarlo, usando sempre i post-it digitali.

La maggior parte delle sezioni sono già state affrontate in precedenza, dovresti quindi avere tutte le informazioni necessarie sulla tua board di Miro.

Compila su Miro  

15 m

1. Target

Elenca quali sono i tuoi clienti in target. Dovresti già avere i Jobs To Be Done e le Buyer Personas per guidarti alla compilazione.

Es. 

5 m

2. Problema

Elenca i 3 problemi principali dei tuoi clienti.

Es. 

Nella parte sotto inserisci invece le alternative esistenti e i competitor principali.

5 m

3. Flussi di ricavo

Stiamo parlando di business dopo tutto, quindi il terzo step sul podio delle priorità ti richiede di elencare le tue fonti di ricavo, che siano periodiche o una tantum.

Ovviamente è una bozza, ma il tuo prodotto viene venduto in abbonamento o no? A quanto? O hai delle marginalità su delle transazioni? …

Es. Donazioni

5 m

4. Soluzione

Riporta qui una possibile soluzione per ciascun problema identificato nel secondo step, altro argomento già trattato nella validazione della soluzione.

10 m

5. Unique Value Proposition

Riprendiamo ancora una volta l’argomento: l’ UVP è un messaggio chiaro e semplice che trasforma un visitatore in target in un potenziale cliente interessato.

Usa la formula:

“Aiutiamo i nostri clienti a risolvere il problema grazie alla nostra soluzione

E poi riassumila in modo più elegante e accattivante andando dritti al punto.

 

Dopo di che chiarisci qual è il concetto della tua Startup.

Es. Wikipedia per le startup

10 m

6. Canali

Specifica in che modo intendi raggiungere i tuoi clienti, se tramite le sponsorizzate su Google o creando una community su Instagram, se attraverso dei video su Youtube o dei contenuti ben indicizzati con la SEO sul tuo sito, o magari con la pubblicità in radio o televisione, o tramite il passaparola.

Es. Noi raggiungiamo il nostro target tramite eventi, incubatori e acceleratori

10 m

7. Metriche chiave

Elenca le metriche che ti fanno capire come sta andando il tuo business

10 m

8. Struttura dei costi

Abbiamo parlato dei ricavi, ora completiamo comprendendo i costi. Elenca quindi i tuoi costi fissi e variabili, per far capire quanto costa mantenere in piedi la baracca.

Es. 200€ l’anno costi fissi per dominio, server, abbonamenti vari, 400€ l’anno commercialista, 250€ per ogni evento sotto le 40 persone

10 m

9. Vantaggio competitivo

Il vantaggio competitivo è qualcosa che non può essere facilmente copiato o acquisito dalla concorrenza. Questo è l’unico campo che può rimanere vuoto, perchè non sempre una startup ha un vero vantaggio competitivo. 

Lean Model Canvas compilato

Ora dovresti avere un canvas compilato più o meno quello qui sotto

Lean Model Canvas SC

Fermi Estimate

Cos'è la Fermi Estimate?

Serve a mettere alla prova il Lean Model Canvas con delle domande che vi costringeranno ad essere sinceri sui numeri importanti, e a capire su quali occorre puntare per crescere.

10 m

Fatturato minimo previsto

Si può specificare ad 1, 2 o 3 anni dalla fondazione

  • € 200K al secondo anno
  • € 1M al terzo anno
  • € 500K al primo anno

10 m

Modello di pricing medio

Media dei pagamenti o abbonamenti, e dettagli aggiuntivi come l’eventuale ricorrenza e cumulabilità (es. moda)

  • € 500/mese
  • 5€ una tantum per cliente
  • 25€ una tantum con ordini iterabili e cumulabili  

10 m

Ciclo di vita di un cliente

Per quanto rimane cliente? Valido soprattutto per pagamenti ricorrenti. Stima una durata media da 1 giorno a 1 anno o più.

10 m

Conversione clienti

Quanti visitatori diventano effettivamente clienti? Usa una percentuale % e scegli una durata da campioneare (l’ultima settimana, mese, anno?)

10 m

Conversione periodo di prova

Se hai un periodo di prova gratuita, quanti visitatori provano il prodotto gratis? Usa una percentuale % e riferisciti allo stesso campione scelto sopra.

10 m

Conversione da prova a cliente

Se hai un periodo di prova gratuita, quanti di quelli che provano poi acquistano? Usa una percentuale % e riferisciti allo stesso campione scelto sopra.

10 m

Passaparola

Quanti dei tuoi clienti parlano del tuo prodotto ad altri? Anche condivisioni sui social volontarie valgono. Usa una percentuale % e riferisciti allo stesso campione scelto sopra. Specifica inoltre a che tipo di passaparola ti riferisci.

Customer Journey

1 h

Creare una Customer Journey

La Customer Journey è il percorso che i vostri clienti normalmente vivono in relazione al vostro marchio o prodotto, in questo caso riguardo al pretotipo:

  • Come vi scoprono
  • Cosa fanno in seguito
  • Come decidono di iscriversi o acquistare
  • Come usano il vostro prodotto o servizio
 

Scrivila su Miro  

45 m

Definire gli Eventi Trigger

Gli Eventi Trigger sono quelli che accendono la lampadina nel vostro target, che lo spingono a cercare una soluzione al suo problema, che quindi innescano la ricerca e poi la customer journey una volta che vi scoprono. 

Es.  Una persona ha un’idea che crede rivoluzionaria, o trova un problema che non riesce a risolvere, ed è stuzzicato dall’idea (o decide) di lanciare una startup.
Questo potrebbe essere un Evento Trigger di Startup Checklist, ma possiamo essere più specifici:

Un wannabe founder si accorge che fare startup non è semplice, che non sa come fare, ma non abbandona l’idea e quindi cerca informazioni su come fare startup.

 

Scrivili su Miro  

Elevator Pitch

Cos'è un Elevator Pitch?

L’Elevator Pitch è la cosiddetta “presentazione da ascensore” ed è quindi breve, concisa e dritta al punto. 

Ci serve ancora qualche informazione e poi potremo costruirlo seguendo un modello semplice ed efficace – come sempre.

10 m

Raccogliamo le informazioni

Per compilare l’Elevator Pitch andiamo a recuperare tutte le informazioni necessarie dagli esercizi precedenti.

Cercale su Miro  

Ormai dovresti averlo validato, ne abbiamo parlato qui:

Scegli quello più significativo per il tuo target tra quelli identificati qui

Era una delle domande chiave per trovare i Job To Be Done

Era il check precedente a questo in Creazione Modelli Chiave

Anche questo dovresti averlo già validato, ne abbiamo parlato nella Validazione del Problema

Ne abbiamo parlato nell’Analisi dei Competitor

Prendi quella inserita nel Lean Model Canvas. Ne abbiamo parlato anche nella pagina per Validare la soluzione

La domanda essenziale per determinare la Vision

“Le persone non vogliono comprare una punta da trapano per cemento, vogliono un buco nel muro.”

5 m

Usa questa formula

Quando [target], [evento trigger], hanno bisogno di [job-to-be-done] per risolvere [problema]. 

Normalmente usano [soluzioni alternative], ma in assenza di [UVP] non funzionano (adeguatamente: facoltativo).

Quindi stiamo costruendo una soluzione che aiuta [target] a [ho bisogno di] grazie a [UVP], perchè [perchè]

Scrivilo su Miro  

5 m

Chiedere un feedback alla community

Condividi il tuo Elevator Pitch con la community per raccogliere feedback e perfezionarlo prima di mandarlo all’esterno.

Il nostro suggerimento è di condividere anche i modelli chiave per raccogliere feedback, sarà utile per la prossima fase di validazione.

Compilati i Modelli?

Prima di proseguire dovresti avere:

  • la prima versione del Lean Model Canvas compilata
  • una Customer Journey
  • un Elevator Pitch

10 m

Condividi l'Elevator Pitch

E’ il momento di far vedere a tutti a cosa stai lavorando, per sbloccare eventuali opportunità nascoste nel tuo network. 

Fai uno screenshot del tuo Elevator Pitch e condividilo su Linkedin, Facebook, Instagram, e se vuoi taggarci ti daremo un po’ di supporto web. Trovi tutti i nostri social nel footer 🙂

Creazione MVP

Cosa vuoi condividere?

Gli amministratori del Canale Telegram revisioneranno il tuo contenuto e lo condivideranno con la community per permetterti di raccogliere interazioni utili al tuo progetto.

Cosa vuoi dirci?

Gli amministratori del sito revisioneranno il tuo feedback,  richiesta o altro insieme a quello degli altri utenti per migliorare il prodotto rendendolo più semplice e chiaro. 

Ps. Non rispondiamo sempre, ma ci proviamo.