Il fundraising – o raccolta  fondi – è uno step a cui prima o dopo tutti i founder arrivano. Si può portare avanti con diverse modalità e rivolgendosi a vari attori, ma lo scopo finale è sempre quello di permettere al proprio business di crescere e iniziare a scalare.

Paul Graham, fondatore di Y Combinator, afferma che la raccolta di fondi è la seconda cosa più difficile da portare avanti quando si fonda una startup, subito dopo aver trovato l’idea giusta per un prodotto. È necessario dunque analizzare attentamente tutte le modalità di finanziamento a nostra disposizione e scegliere consapevolmente quella che fa per noi.

Fundraising: significato e importanza

Il fundraising è il processo di ricerca e raccolta di contributi finanziari che si porta avanti coinvolgendo individui, aziende, fondazioni di beneficenza o agenzie governative.

Sebbene il termine raccolta fondi si riferisca tipicamente agli sforzi per raccogliere soldi per organizzazioni senza scopo di lucro, a volte viene utilizzato per fare riferimento all’identificazione e alla sollecitazione di investitori o altre fonti di capitale per le imprese a scopo di lucro, tra cui le startup.

Se tradizionalmente il fundraising consiste nel chiedere donazioni faccia a faccia, negli ultimi anni, tuttavia, sono emerse nuove forme come la raccolta fondi online con piattaforme dedicate come GoFundMe o Indiegogo.

Chi è e cosa fa un fundraiser: un professionista al servizio delle startup

Il programma di raccolta fondi nelle piccole startup è affidato direttamente al fondatore o alla persona del team addetta al controllo della finanza.

Le startup più strutturate si possono rivolgere a un fundraiser professionista che saprà dove cercare i fondi e quanto chiedere.

Un fundraiser in genere si occupa di vari aspetti oltre alla ricerca dei potenziali donatori. Una parte importante del lavoro infatti è dedicata alla creazione e alla realizzazione di campagne ed eventi per attirare donatori, usando i giusti canali di comunicazione. Inoltre, è necessario tenere un registro accuratamente aggiornato di tutti i finanziamenti ricevuti e le deadline.

Idee per attività di fundraising per startup

Gli eventi di fundraising per startup seguono lo stesso principio di quelli per le altre attività. Lo scopo principale è quello di attirare l’attenzione e far conoscere il progetto a un pubblico ampio.

Ecco quindi una serie di idee da sviluppare per creare la tua campagna di raccolta fondi:

I canali migliori per cercare finanziamenti

Qui di seguito abbiamo elencato i principali canali di finanziamento a cui si può ricorrere quando si cercano fondi.

In quali fasi della startup si chiedono i finanziamenti

Generalmente la richiesta di finanziamenti è divisa in round che vengono chiamati pre-seed, seed e Round A (a cui seguono eventualmente un Round B, C ecc…)

Per prepararsi a ogni round è necessario avere degli obiettivi chiari in merito rispetto ai risultati da ottenere, un’idea precisa di budget, dati da presentare ai finanziatori e una presentazione dettagliata con uno storytelling efficacie.

Ecco qui riassunti i round con gli eventuali investitori:

________

Fonti:

Link:      

I nostri articoli sono sempre in fase di aggiornamento!

I nostri articoli sono sempre in fase di aggiornamento! Grazie al contributo di esperti del settore e studiosi siamo in grado di creare contenuti sempre aggiornati e revisionati/di qualità. Tieni d’occhio il sito per le novità o scrivici per diventare contributor o proporre nuovi argomenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *